Il Web Marketing

Non è colpa tua e nemmeno della crisi, se non riesci a vendere più come facevi un tempo. Si fa sempre più fatica a trovare nuovi potenziali clienti, si spende sempre più e si ottiene sempre meno.

Cosa c’è che non va? Dove sono finiti i tuoi clienti? La cruda realtà è che sono tutti li davanti a te e che sia tu che loro non vi vedete a vicenda.
Perché tutto ciò?

 

Partiamo dalla base, dal tuo modo di presentarti a loro.

Chi vende cerca di piazzare il proprio prodotto/servizio in modo tale da renderlo visibile al maggior numero possibile di persone potenzialmente interessate ad acquistarlo. Si persegue questo obiettivo utilizzando le tecniche di marketing tradizionali: tv, giornali, radio, locandine, striscioni, email…; ma tutte queste tecniche non riescono a dare i risultati sperati. Perché? Semplice perché interrompono e la gente non vuole essere interrotta.

Oggi esiste un metodo diverso di fare Marketing. Un modo per attirare l’attenzione dei propri clienti senza interromperli ed infastidirli. Il segreto del successo risiede in un unica parola: internet.

Internet è prima di tutto informazione ed il processo di acquisto, qualsiasi esso sia, passa prima dalla rete. Ora i consumatori hanno a portata di mano un sacco di informazioni che prima non avevano. Basta prendere il cellulare e fare un piccola ricerca su Google e si ha la risposta a qualsiasi dubbio o domanda.

Internet ha cambiato per sempre il processo di acquisto. Questo cambiamento ha le sue radici in quello che è stato definito dagli specialisti: momento zero della verità.

Il momento zero della verità è una nuova fase del  classico processo di acquisto e stravolge il modello tradizionale di approccio alla comunicazione e al marketing di qualsiasi prodotto/servizio.

Nel modello classico, proposto dal CEO A.G.Lafley di Procter & Gamble, avevamo tre fasi:

stimolo (quando il consumatore viene stimolato all’acquisto con un messaggio pubblicitario proveniente da campagne di marketing tradizionale);
primo momento della verità ( quando il consumatore si trova davanti allo scaffale e sceglie un prodotto piuttosto che un’altro);
secondo momento della verità ( quando il consumatore, prova il prodotto, e stabilisce un suo parere su di esso).

Con l’avvento di internet si è aggiunto un quarto momento nel processo di acquisto, che si inserisce tra la fase uno (stimolo) e la fase due (primo momento della verità).

Nel momento zero della verità, il consumatore cerca informazioni sul prodotto che intende acquistare su internet, utilizzando un motore di ricerca (nella maggior parte dei casi in Italia è Google); legge le recensioni ed opinioni su siti e blog; chiede pareri ai propri amici sui Social Network.

Detto ciò per far crescere il proprio business, è necessario conquistare il consumatore nel momento zero.

Ecco perché è necessario investire nel web marketing e non solo nel marketing tradizionale.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *